mercoledì 2 marzo 2011

L'amicizia ha un sapore speciale..

"gli amici sono fratelli che ti scegli
mappe che sanno raccontare dove vai
alcuni vanno, altri restano
con loro in comune hai tutto, o quanto basta,
intorno a te formano un'altra famiglia
ti condiscono la vita e dai loro gesti
impari che l'amicizia ha un sapore speciale...."

Io questa mattina ho voglia di scrivere due righe per chi mi ha fatto assaggiare il vero sapore dell'amicizia.
Questo blog è nato per questo, imprimere dei momenti che altrimenti sfuggirebbero via nel caos della vita.

Io ho un'amica speciale. Non lo dico per vantarmi, ma di fronte a quello che provo io con lei sono quasi sicura di poter dire che non tutti provano la vera amicizia.
Io ho avuto questa immensa fortuna, solo che a volte lo dimentico, o forse faccio finta di dimenticarlo perchè una vera amicizia implica degli obblighi, e a volte è più semplice dimenticarli.
Eppure so, che lei nonostante tutto rimane li ad aspettare e rispettare i miei repentini cambi d'umore, asseconda la mia fragilità, sopporta i miei sfoghi, tollera le mie parole amare, sorvola sulle mie discussioni spesso inutili, dico a lei ciò che vorrei dire alla vita.
Mi aspetto sempre che mi mandi a fanculo e invece no, rimane li, anche in silenzio e mi aspetta...
Ho imparato a non aspettarmi mai niente da lei, nel buono e nel cattivo...
Se mi aspetto che lei faccia qualcosa per me è il momento in cui probabilmente potrei rimanere delusa, ma è quando non mi aspetto nulla che lei arriva e sa darmi tutto quello che a volte rimane indietro.
Ieri sera dopo l'ennesimo sfogo, quello di questo periodo, ha saputo darmi più di quanto immaginassi....

Ora riporto pari pari, quasi, i messaggi di ieri sera perchè voglio scriverli, voglio imprimerli nella mia mente...
Voglio venirli a rileggere quando ne ho bisogno..... D sono io I è lei.....
Dopo alcuni messaggi...
I: Mi sa che vado a letto..e te?
D: Io mi asciugo i capelli..Vado a letto..mi tormento nei miei pensieri e forse per mezzanotte riesco a chiudere occhio.
I: Non piangere...giura
D: Dipende da dove vado a finire con i pensieri
I: Vai in ricordi belli tipo le vacanze passate o future
D: Non sono io che li comando se no li eviterei
I: Si che puoi comandarli o almeno dirigerli
D: No, non si può dirigerli..neanche se vuoi..questo è logico..i pensieri cattivi si attirano a vicenda..
I: Tu puoi uscirne..non pensarci o pensa ad altro
D: Tutti dicono che al cuor non si comanda..Quello oramai io l'ho surgelato..è al cervello che non so comandare..te lo giuro certe cose non le so evitare
I: Se vuoi ti racconto una storia prima di dormire così non pensi a cose brutte
D: Dai vai..
I: C'era una volta una scimmia che viveva nella savana..Un giorno scende dall'albero sul quale stava e va a scoprire il mondo..incontra un ippopotamo, fanno conoscenza e diventano amici...tutti i giorni si trovano e si raccontano le loro giornate! La scimmia la sua vita sugli alberi e l'ippopotamo la vita nell'acqua.
Poi diventano grandi amici perchè lui la porta a fare dei giri sulla sua schiena per fargli conoscere il suo mondo e lei gli porta i frutti che crescono sugli alberi per farglieli conoscere..e così continua la loro amicizia nata per caso e destinata a durare.....poi vai  avanti te se vuoi...io intanto dormo.. buonanotte
D: Più la loro amicizia andava avanti e più la scimmia sirendeva conto di non poter più fare a meno dell'ippopotamo...cominciò quindi a evitarlo, non voleva che questa amicizia le creasse troppa dipendenza...quindi la scimmia cattiva cominciò a imprecare contro l'ippopotamo, lo rimproverava per qualsiasi cosa..eppure lui se ne stava li..ad aspettare che la scimmietta si rendesse conto da sola che si stava sbagliando..la scimmia era tanto tanto triste per questa cosa..se ne stava ore e ore sull'albero a pensare..Dall'alto guardava il suo amico e rimpiangeva i bei giorni passati insieme. L'ippopotamo vedeva la sua amica triste e nonostante tutte le cose cattive dette dalla scimmia una sera, vedendo che la scimmia non riusciva ad addormentarsi, le si avvicinò e le disse:" se non riesci a dormire se vuoi ti racconto una storia:" è la storia di due amiche che si incontrarono per caso un giorno d'estate..non si sa perchè e come ma la loro diventò un'amicizia speciale.. i problemi tra di loro non mancavano ma avevanno creato un legame così forte che la loro amicizia durò per sempre"
Dopo questa storia la scimmia si rese conto una volta per tutte dell'importanza che aveva per lei l'ippopotamo. Lo abbracciò forte e gli promise che mai più avrebbe tentato di allontanarlo...Buona notte ti voglio un'infinità di bene!

Forse potrà sembrare una sciocchezza ma mi ha fatto un bene incredibile...In quel " Se vuoi ti racconto una storia prima di dormire così non pensi a cose brutte" è come se mi avesse preso in braccio, mi avesse tolto da un campo di ortiche e di erbacce e mi avesse messo in un campo di fiori profumati...a me ha fatto questo effetto...mi ha fatto sentire protetta!
E nelle sue parole mi sono accoccolata prima di addormenarmi!

Volevo scriverlo, tutto qua..Scrivere per ricordarmi di questo momento in cui il mio ippopotamo mi ha fatto sentire davvero bene!


5 commenti:

Giulia Giarola ha detto...

Sono per momenti come questi che vale la pena vivere felici... :) che bella storia Daniela! quasi mi son commossa!!!! gli amici sono molto importanti.... mai sottovalutare l'effetto che un amico può avere su di noi... è bello sapere di poter contare su qualcuno quando siamo tristi :)

Laura ha detto...

Bellissima storia Daniela...o che dire bellissima realtà. Gli amici quelli più sorprendenti sono quelli che ti leggono dentro senza tante parole. Non ce ne sono tanti di amici veri...no, a volte trovi quelli normali e anche quelli che ti fanno soffrire...a volte trovi quelli splendidi come la tua amica...e questo credimi è uno stato di grazia.

Per quanto riguarda i pensieri...lo so non dipende da te, quelli li ti frullano la mente e non stanno a guardare niente...io quando mi capitava mi dicevo: un passettino al giorno...niente più niente meno.

Ser Vlad ha detto...

Gli amici sono così. Basta un gesto e ti tirano su. ;) Carina la storia! bellissimo post, come a solito! E' un piacere leggerti!

Daniela ha detto...

@Giulia: vale la pena vivere per questi momenti..è verissimo! Alla fine si va alla ricerca di chissà cosa ma quello che ti serve ce l'hai a portata di mano...basta solo ricordarselo!
@ Laura: Hai detto giusto: è una bellissima realtà la mia e una grandissima fortuna.
Per i miei pensieri invece sto tentando di fare come hai detto tu, un passettino al giorno. L'importante è essere un pelino più felice del giorno prima...allora forse riesco a venirne fuori.
@ Ser Vlad: Grazie per essere passato. Ho visto che hai pubblicato un po' di fotine...vado subito a sbirciare ;)

Emanuele Secco ha detto...

Eh già... che prezioso dono sono gli amici :-)
Quelli veri, anche se non lii vedi per un po' di tempo, quando li incontri di nuovo sembra che non sia passato nemmeno un briciolo di tempo.

E.

Posta un commento