martedì 22 marzo 2011

Le cinque gionate di Milano..femminili!

Ci sono giorni in cui la quantità di coccole che vorrei ricevere potrebbero essere infinite.
Per me, questi giorni si ripetono ogni mese allo scadere dei giorni X...
Domenica ero terribilmente triste, Lunedì si è spiegato il perchè.

Si potrebbero benissimo chiamare "Le 5 giornate di Milano" tant'è lo scombussolamento che ti portano a livello fisico e mentale.

Non sono solo fastidiose a livello fisico.....dolori e noie varie che non sto qui a descrivere perchè farebbero un pochino schifetto.
Sono le noie a livello mentale le peggiori.
Depressione - tristezza - paranoia...ecco la triade perfetta della sindrome pre e durante le "giornate di  Milano".
Domenica come detto prima ero a terra...ma terra terra....
Dopo un pomeriggio passato con gli amici in tranquillità e pace interiore eccomi tornare a casa, sentirmi sola, (ero effettivamente sola perchè i miei non c'erano) accendere il pc e cadere nella depressione più totale!
L'ho chiamata depressione perchè è così....non tanto per dire...
E se a qualcuno dici che sei triste ma non sai nemmeno tu il perchè ti prendi anche della poco normale....
Il giorno dopo immancabilmente arriva la sorpresa..!
Oggi è un giorno tremendo, come detto prima ho un'infinita voglia di coccole che ovviamente non riceverò.
Dopo pranzo mi sono messa a coccolare il mio pupazzo di Stitch ma non è bastato perchè adesso mi rannicchierei sulla sedia del pc per avere anche un solo piccolo sentore di affetto dall'imbottitura!
Ma perchè cavolo dobbiamo sorbirci questo supplizio ogni santissimo mese?!?
Per poi non essere nemmeno comprese.
Non poteva risolversi tutto con un mal di pancia, un giorno e via?!?
Insomma dai, a pensarci bene si poteva studiare un pochino meglio la cosa. Tutto l'impianto dico...
Mi sembra impossibile che non ci fosse un'altra soluzione....o forse c'era ma gli ingegneri (sicuramente uomini) che erano incaricati di costruire il corpo femminile forse erano troppo occupati a guardare le partite di Champions in tv.
Tanto poi chi deve affrontare questa piccola guerra mensile siamo noi femminucce ed ecco allora arrivare dal fronte il diario di una valorosa combattente delle sopra citate 5 giornate di Milano...femminili!

Giornata prima della rivolta:
"Caro Diario,
per le vie e le piazze si sente il fermento della rivolta. Lo sento nello stomaco, le gambe mi tremano. Non la si può ancora toccare con mano ma si sente, si palpita...lo scontro è alle porte!"

Prima giornata:
" Caro Diario,
la rivolta è arrivata. Non è una semplice battaglia ma una guerra vera e propria.
Abbiamo avuto un sacco di perdite e lo spargimento di sangue è elevato. L'avversario è forte ma non invincibile!
Abbiamo a disposizione una buona quantità di armi: oggi sono stati distribuiti a tutti Oki e bull di acqua calda.
Il nemico ci ha scagliato addosso bombe lacrimogene. Gli effetti sono stati devastanti, non riusciamo a non piangere ed essere tristi.
Per risollevare il morale abbiamo stipulato dei turni di divano-copertina, per chi vuole c'è anche della Nutella"   (scusate lo schifo del sangue ma non ho resistito a metterlo...)

Seconda giornata:
"Caro Diario,
Il morale è basso, lo scontro di ieri è stato massacrante. La stanchezza è tanta, i dolori troppi ma bisogna stringere i denti e continuare a lottare. 
Azzanneresti chiunque ti taglia la strada. La tensione è alta!
Abbiamo scoperto che l'Oki va usato in maniera moderata quindi oggi abbiamo dovuto cavarcela con le uniche forze fisiche rimaste.
Ho appena avuto una brutta notizia, qualcuna di noi è stata catturata e costretta a fare la ruota e ad andare in paracadute.E' terribile "

Terza giornata:
"Caro Diario,
Sento che gli sforzi dei giorni precedenti verranno presto premiati. Il nemico comincia a fare marcia indietro.
Ancora resiste ma sento che presto sarà tutto finito"

Quarta giornata:
" Caro Diario,
il nemico è quasi completamente sconfitto. Qualcuno tra di loro tenta ancora un disperato assalto. Ma noi siamo forti e sappiamo resistergli. Oramai non ci fa più paura!
Gli strumenti usati anti sommossa sono passati da ultra con ali rafforzate a ultra normali...
Questo significa che riusciamo a far fronte al nemico con il minimo sforzo.
Notize rassicuranti ci giungono dai laboratori di ricerca. Dicono che per far fronte alle prossime battaglie ora è disponibile un certo "é"....
Io sono un po' dubbiosa, resto ancora sul tradizionale però vedremo.."

Quinta giornata:
"Caro Diario,
abbiamo vinto! Non c'è più nessuna traccia di volti nemici. Sono fuggiti tutti.
Il sole torna a splendere, la pace regna.
Abbiamo raccolto le armi rimaste e sistemate negli appositi armadietti pronte per il prossimo scontro.
Ora potrò finalmente tornare a rapportarmi normalmente con le persone..."


8 commenti:

Laura ha detto...

Caro Diario, ma questa scrittrice è veramente di una bellezza rara! Il motto è : memento audere semper!

Daniela ha detto...

@ Laura....scusa ma il tuo commento non è riuscito ad essere rielaborato e capito dal criceto... ah ah ah...comunque la parola scrittrice lasciamola pure a chi ha le competenze per esserlo :)

Laura ha detto...

Dani, volevo dire: ricorda di osare sempre...dovrei farlo anch'io però, ahahah

Giulia Giarola ha detto...

aahahahahahah credo di essermela fatta sotto dal ridere leggendo le parti del diario!!! XD XD ma da dove le tiri fuori certe idee te???? XD si cmq hai tutta la mia solidarietà e credo quella di tutto il genere femminile esistente al mondo... quando sono nel mezzo di quelle giornate potrei uccidere qualcuno! passo dal nervosismo al pianto singhiozzato in un lampo!!!! mamma mia... che condanna!!!!

Daniela ha detto...

Eh Giulia..non so nemmeno io da dove vengono fuori..è il periodo delle cagate questo a quanto pare... perdonatemi! :)

Ser Vlad ha detto...

Post tutto per le signorine, con qualche frecciata venata di femminismo, ma io commento lo stesso! Tiè! ;)
Ci si potrebbe dedicare un post agli uomini che in questi 5 dannatissimi giorni (specialmente quando non sono 5 ma 6/6emmezzo/7etrequarti), fanno la loro parte. Ma onde evitare di aprire il vaso di pandora, facciamo che non ho detto niente. ;)

Emanuele Secco ha detto...

Eh già... infatti la mia donna ha voluto una marea di coccole nel weekend appena passato :-)
Il diario fa assolutamente spezzare in due XD

E.

Daniela ha detto...

Ecco i maschietti..cari..anche loro vogliono un piccolo riconoscimento... SCORDATEVELO! :P
La battaglia è nostra e la medaglietta al valore va a noi... se no facciamo un mese a testa e allora se ne può parlare...!

Posta un commento