giovedì 2 dicembre 2010

Ricordi...

Quanto è giusto vivere di ricordi? Quanto è giusto tentare di rimuoverli se questi fanno male?
Non si può e non si riesce a cancellare certi momenti e certe persone dalla mente, siano essi positivi o negativi.
Non è giusto, però, continuare ad aggrapparsi ad essi, la difficoltà di viverli come eventi passati, la capacità di archiviarli in un angolo della memoria e saper vivere il presente, saperselo godere!
Quante volte ho creduto di rapportarmi con le persone di adesso nella versione che però preferisco, solo perchè i miei ricordi me la fanno credere così. Prendono il periodo migliore di essa e me la mettono davanti, ma le persone cambiano, e io non riesco a stare al passo.
Forse è la ricerca di spruzzi di felicità nella mia giornata, forse è la nostalgia, forse è il voler tenere a tutti i costi in piedi qualcosa che però è già stato archiviato.
Il passato è la base del nostro presente, ma non è giusto attingere da li i pezzi necessari per andare avanti, è giusto crearne di nuovi per poter crescere realmente.

Ci vuole più coraggio per dimenticare che per ricordare. Sören Kierkegaard

2 commenti:

Stefania ha detto...

Ti seguo volentieri anch'io, ciao

Giulia Giarola ha detto...

Ciao! nuova lettrice, mi chiamo Giulia molto piacere! :) veramente carino questo tuo blog! Ti seguo volentieri.. e riguardo a questo tuo ultimo post ti dico ciò che penso: anche se il passato è la base del nostro presente, noi dobbiamo focalizzarci sul futuro. Altrimenti restiamo indietro, non progrediamo. Guardare in avanti, avere dei progetti, farsi nuovi amici rendono la nostra vita migliore secondo me. Ovvio che certi avvenimenti del passato non si potranno mai dimenticare, resteranno in un angolo della nostra memoria. Ma fissarsi su di essi non ha senso... Quindi ti do pienamente ragione! ;) a presto!

Posta un commento