domenica 22 aprile 2012

Un anno con Redaz... :)

C'era una volta..io!
Io che nella vita ho avuto sia cose belle che cose brutte...io che purtroppo però nelle cose brutte mi ci infango fino al collo e faccio fatica ad uscirne!
C'ero io, un anno fa, presa da un leggero stato di tristezza e insoddisfazione.
C'ero io e mi sembrava che la vita pesasse tonnellate.
C'ero io e ho aperto un blog, non ho mai sentito il reale bisogno di scrivere in realtà, volevo solo imprimere da qualche parte quello che pensavo.
Ho aperto il blog per urlare al mondo cosa mi passava per la testa, ho cominciato a scrivere per non tenermi tutto dentro. Il mio urlo era silenzioso, e non era indirizzato a nessuno in realtà.
Ho aperto il mio blog senza sapere cosa sarei riuscita a trovarci dentro.
Un bel giorno (il 14 marzo 2011) una blogger comparve tra i miei commenti....il suo avatar era assolutamente snob..
Una donnina magra impicca, con le gambe lunghe un chilometro, la schiena filiforme e dei tacchi da urlo...irritante da matti!
Il vero nome di questa nuova follower non lo so poichè si nasconde dietro al nomignolo di Redazione.
Nonostante il suo blog sia dannatamente rosa e ci sia questo suo avatar irritante spiattellato sulla destra dello schermo del pc, decido di dare un'occhiata in giro per vedere cosa può scrivere di interessante una fighettina da quattro soldi.
Scopro che questa ragazza ci sa fare davvero, scrive meravigliosamente bene, e mi leggo un paio di post tutti d'un fiato!
Caspita...non credevo si potesse scrivere così bene....rimango rapita..giuro!
Passano pochi giorni e questa misteriosa donzella pubblica un libro e, visto che il suo blog rosa mi piace tanto, voglio assolutamente averlo.
Mi metto in contatto con lei per sapere come fare ad averlo e lei è così gentile che mi propone una colazione sul lago per farmelo avere di persona...così scopro che non abitiamo poi così lontane!
Io però non ho assolutamente intenzione di trovarmi da sola con lei, io sono una persona timidona a dir la verità e se l'avatar rispecchia quello che è in realtà, mi troverò davanti ad una stangona, stragnocca con la puzza sotto il naso a fare colazione e a sperare che se ne vada al più presto.....insomma, se mi piace come scrive non è detto che possa piacermi anche come persona no?!?
Rifiuto l'invito, ordinerò il libro online...
Passano i giorni, il libro arriva e lo leggo tutto d'un fiato..non si può fare diversamente....è scorrevole, divertente ma allo stesso tempo intrigante e piacevole! mi piace..mi piace un sacco...
Arriva il 22 Aprile e con questa data anche il tanto atteso concerto di Nek, proprio a Padova!
In realtà mi era dispiaciuto rifiutare quella colazione, e quindi decido che, siccome sarei andata con le mie amiche, avrei potuto proporre un aperitivo alla misteriosa Redazione prima del concerto.
Eravamo io e tre mie amiche contro di lei....se fosse stata la persona più brutta del mondo l'avrei neutralizzata....piano perfetto no?

Ed eccomi quindi, esattamente un anno fa, seduta ad un tavolino di un bar di Padova ad aspettare la Redazione..
Come sarebbe stata? con quell'avatar sicuramente antipatica da morire...
E poi eccola arrivare, finalmente..l'unica persona che arriva da sola e che si guarda intorno..non poteva essere che lei anche se la guardo due volte prima di avvicinarmi!
E'....è normale! oddio che sollievo...non è assolutamente come quella fighetta del suo avatar.
Passiamo un'oretta al bar, si parla di tutto e di niente..e con un lieve imbarazzo.
E poi arriva l'ora del concerto e la saluto....sapendo che probabilmente non l'avrei più rivista!

...poi non so esattamente in realtà cosa sia scattato, abbiamo cominciato a scambiarci cavolate su twitter (epica quella delle foto dei pigiami).
In realtà penso che la vera molla sia scattata a luglio, quando mi è stata vicina in un momento non proprio felicissimo: io mi sfogavo con lei e lei mi ascoltava e mi dava i suoi consigli!

..e insomma è nata così, un po' per caso.
Come ho sempre detto anche a lei, non è che mi servisse una persona come lei nella mia vita ma adesso che c'è so che mi sarebbe sicuramente mancata!

Ci siamo riviste a fine agosto, dopo aver creato insieme anche L'ora della verità .
Giuro che nemmeno dopo quella volta avrei detto di rivederla ancora.
Il fatto è che mi sono vista dentro ad un'amicizia che aveva dell'impossibile..una persona che nemmeno conoscevo, una persona che abita a cento chilometri di distanza...insomma, chi me lo faceva fare di rischiare e buttarmi in una cosa del genere?
Sentivo che in realtà mi stavo già affezionando a lei tantissimo e che non mi andava di prendere una delusione...
Eppure piano piano ho deciso di buttarmi, io che nella vita non mi sono mai buttata in situazioni in cui non avessi un minimo di certezze.
Mi ricordo una sera, finito il lavoro, in cui avrei voluto chiamarla ma non l'ho fatto perchè insomma....magari la disturbavo, magari stava facendo dell'altro..e poi chi sono io per chiamarla e chiederle come è andata la sua giornata!
Alla sera l'ho sentita in chat e mi ha detto che anche lei avrebbe voluto chiamarmi..da quella sera ci siamo promesse di seguire l'istinto, perchè infondo, non c'era niente di male nel farsi una nuova amica!

E così abbiamo cominciato a sentirci sempre più spesso online, sia in chat che mandandoci lunghe email. Una telefonata ogni tanto e poi, assolutamente indispensabile, abbiamo cominciato a vederci più spesso anche "dal vivo".

Mai sarei riuscita a continuare un'amicizia senza avere il riscontro di persona, potevo affezionarmici, ma avrei fatto fatica a chiamarla amica....
E invece amica è proprio quello che è diventata!
Un'amica con cui mi ritrovo nei discorsi, un'amica che pur essendo lontana sento vicinissima, un'amica con cui so di non poter passare da casa sua per uno spritz, o per un breve salutino, ma che nonostante tutto c'è!
Un'amica speciale, un'amica che non credevo di poter avere.
Eppure c'è, e se all'inizio questa cosa mi lasciava perplessa ora so che è un splendida realtà sulla quale posso contare.

Ho aperto il blog senza sapere cosa volevo in realtà, ho aperto il blog e mi sono trovata una persona meravigliosa tra le mani.
Nella vita ho sempre fatto fatica a buttarmi nelle situazioni nuove, con lei l'ho fatto e sono contenta di avere osato.

E ora siamo qui, in chat online, con uno spritz a testa davanti e a brindare virtualmente perchè , l'anno scorso, ci siamo viste per la prima volta!

Ho scritto questo post perchè il mio blog è strettamente personale, perchè oggi mi va di ricordare questa cosa, mi va di raccontarla al mondo, a chi leggerà questo post.
Ho voluto raccontare la storia di un'amicizia nata un po' per caso e un po' perchè per caso nella vita non c'è proprio nulla.

...e a te, socina, che leggerai questo post dico che l'ultimo anno senza di te sarebbe stato sicuramente diverso
Tu che, nel bene e nel male, influenzi le mie giornate.. :)
Solo Grazie, nient'altro....con la speranza di essere ancora qui il prossimo 22 aprile, con tantissime altre cose da raccontare e ricordare.
Grazie :)



Volevo ringraziare anche i nostri sponsor per aver reso possibile la continuazione della nostra amicizia:
Autostrada A4 Milano-Venezia, Aperol, Campari, Blogger,Google Chat, Google Mail, Twitter, Bartolini, Loboutin, Pizza e Terra di Mezzo.
Un ringraziamento speciale anche allo Zio Ken!

2 commenti:

Redazione ha detto...

Oddio socia, quando mi hai chiesto il permesso di scrivere un post sulla nostra amicizia sapevo che avresti scritto delle cose sdolcinate, ma non pensavo mi sarei davvero commossa.
A parte il pezzo in cui ti rallegri del fatto che io non sia poi così gnocca, mi vengono veramente le lacrime a pensare a che bella cosa abbiamo fatto nell'ultimo anno: siamo diventate amiche.
E' vero, nel bene o nel male influenzo le tue giornate (mi sa che ultimamente sto testando la tua resistenza all'infarto), così come tu influenzi le mie (se entro le dieci del mattino non vedo la tua email so che passo il resto della giornata a chiedermi se tu sia incazzata con me o se ti sia successo qualcosa). Immagino che però sia anche questo che significa essere amiche...
Quindi adesso prendo il mio spritz (il secondo) e brindo davanti al monitor a cento di questi giorni di società :-)

PS: adesso darei una costola per sapere i discorsi con le tue amiche prima del concerto... :-)

Mammola ha detto...

Il bello dei blog è proprio questo...dietro un monitor si nascondono delle persone che hanno tantissimo da dare e poco importa se solo geograficamente lontane, alle volte si scopre l'amicizia vera tra queste persone piuttosto che con gente che invece ti sta vicino tutti i giorni...Brava Boss...con il tuo post hai commosso anche me e come te condivido il fatto che la tua socia Redaz sia una persona veramente fantastica...come del resto, lo sei tu!!! Ti abbraccio e scusa se mi sono intromessa in questo post che era solo per voi due!

Posta un commento